Veneto Film Commission

Questa è la versione grafica di questo sito.  Passa alla versione accessibile

Condividi

A partire da una grande mobilitazione di cittadini in difesa del boschetto di Carpenedo, si è sviluppata negli anni '80 l'idea di dotare Mestre di una grande area naturalistica che, allo stesso tempo, aumentasse la qualità dell'ambiente cittadino e fosse una possibilità di svago per gli abitanti. Nel caso del Bosco di Carpenedo la vocazione naturalistica è molto forte, data la compresenza di alberi e prati stabili, di una importante presenza faunistica; tutto ciò è arricchito dal valore storico e culturale, in quanto l'area testimonia un paesaggio, come ad esempio il campo "a cavino", oggi quasi assente dal contesto della pianura padana. Per questi motivi l'accesso è regolamentato in maniera da privilegiare scolaresche, studiosi e chiunque intenda svolgervi attività di osservazione, ricerca e didattica ambientale.

Dettagli

  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Viale Garibaldi 44 Mestre
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Boschi di pianura

La Ca' D' Oro rappresenta l' esempio più alto e più completo dell'architettura gotica che caratterizza molti edifici della città, e che culmina idealmente con Palazzo Ducale, caratterizzata da sostanziali trasformazioni nella parte decorativa. Il palazzo fu fatto costruire tra il 1421 e il 1440 c. da Marino Contarini, ricco mercante veneziano, sull' area di una precedente dimora veneto bizantina, divenuta di sua proprietà verso la fine dell' Ottocento, venne restaurata da Giovanni Meduna, che arbitrariamente vi aggiunse parti inesistenti, per analogia con altre. Acquistata nel 1894 dal barone Giorgio Franchetti, la Ca' d'Oro venne liberata delle superfetazioni storicistiche imposte dal Meduna, e riportata negli interni, per quanto possibile, allo stato quattrocentesco, e con l' aggiunta, nel portico terreno, del mosaico pavimentale, realizzato su modello dei mosaici marciani, e del rivestimento bicromo in marmo bianco e rosso delle pareti. Il barone Franchetti, che aveva raccolto una importante collezione di opere d' arte, aveva deciso, al momento dell' acquisto del palazzo di farne un museo della sua collezione e della stessa architettura del palazzo. Trovatosi all' inizio della prima guerra mondiale in difficoltà economiche, decise di donare la Ca' d' Oro e la sua collezione allo Stato che aggiungense a quella Franchetti altre collezioni di proprietà statale.

Dettagli

  • Periodo storico Quattrocento
  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Cannaregio 3932
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Palazzi

Ca' Dario è un palazzo di Venezia, situato nel sestiere di Dorsoduro, che si affaccia direttamente sul Canal Grande. L'edificio è famoso per la presunta maledizione che graverebbe su di esso: secondo la leggenda, infatti, i suoi proprietari sarebbero destinati a fare bancarotta o a morire di morte violenta.

Dettagli

  • Periodo storico Quattrocento
  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Dorsoduro 352
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Palazzi

Apertura da lunedì a venerdì, ore 8:00-19:30

Dettagli

  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Via Torino 155 Mestre
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Università e scuole

Una 'casa aperta ai veneziani', con la Sala degli Specchi destinata a tornare ad essere una sorta di salotto della citta'. Unisce due palazzi distinti, Giustinian e Badoer-Tiepolo, che, nel corso del Cinquecento vennero inglobati in un unico edificio, grazie all'adeguamento interno delle murature e dei solai. Nel 1820 fui sede dell'Hotel Europa, che ospitò tra gli altri Giuseppe Verdi, Theopile Gautier - che vi scrisse nel 1852 il suo 'Voyage en Italie', William Turner, Marcel Proust e Francois-Rene' de Chateaubriand. Sede degli uffici comunali del Turismo e della Biennale, con la famosa 'Sala delle Colonne' che negli anni '50 e '60 fu adibita a spazio per convegni, concerti e manifestazioni culturali. Il quarto piano ospito' invece fino agli anni '70 un Cineforum. I lavori di ristrutturazione a Ca' Giustinian, cominciati il 2 febbraio 2006 e conclusi il 30 novembre 2008, sono consistiti nel consolidamento statico dell'intero edificio e nel restauro del piano terra, del mezzanino e dei tre piani superiori (terzo, quarto, quinto): è stata concessa dal Comune unicamente alla Biennale che ne ha fatto la propria sede legale. La Biennale fu istituita dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Riccardo Selvatico, con delibera consiliare del 19 aprile 1893: la prima Esposizione venne inaugurata il 30 aprile 1895.

Dettagli

  • Periodo storico Cinquecento
  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo San Marco 1364
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Palazzi

Ha sede a Palazzo Rezzonico, opera di Longhena e Massari. Ospita importantissime opere pittoriche del Settecento Veneziano, dai Tiepolo a Rosalba Carriera, dai Longhi ai Guardi a Canaletto, ambientate in un contesto di preziosi arredi e suppellettili dell'epoca. La fronte del Palazzo affacciata sul Canal Grande appare in numerose vedute del primo settecento completata solo per il piano terra e per il primo piano nobile e coperta da una chiusura provvisoria costituita da un tetto a capanna d'assi di legno. Mentre la prestigiosa facciata sul Canal Grande e il secondo piano nobile seguivano l'originario progetto longheniano, si devono a Massari le ardite invenzioni sul retro del palazzo: il sontuoso accesso da terra, lo scalone d'onore e il grandioso, insolito salone da ballo ottenuto eliminando il solaio del secondo piano Notevolissime donazioni, tra cui spicca quella di Egidio Martini, hanno recentemente arricchito il museo di altre trecento opere di artisti che includono Cima da Conegliano, Alvise Vivarini, Bonifacio de' Pitati, Tintoretto, Sebastiano e Marco Ricci e ancora i Tiepolo, i Longhi, Rosalba, Francesco Guardi.

Dettagli

  • Periodo storico Seicento
  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Dorsoduro 3136
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Palazzi

Iniziato su preesistenti fondazioni romane nel IX secolo, costruito a più riprese dal XII al XIV secolo, il campanile assume, dopo molti restauri e rifacimenti, l'aspetto definitivo fra il 1511 e il 1514. E' formato di una solida canna quadrata, in cotto, lesenata, larga 12 metri, alta 49,5 metri (la metà dell'intera altezza, di 98,6 metri), e della cella campanaria ad archi, su cui posa un grosso dado che serve di base alla cuspide piramidale su cui posa l'angelo d'oro. Il 14 luglio 1902, il campanile crolla improvvisamente per imprudenti lavori murari. I danni causati non sono irreparabili: la "pietra del bando" all'angolo della Basilica, impedisce il crollo della colonna d'angolo e salva la basilica. Rimane invece sepolta sotto i macigni la Loggetta. La notizia del crollo, si diffonde in tutto il mondo: il Consiglio Comunale delibera che il Campanile debba risorgere identico a quello crollato. Collocata la prima pietra il 25 aprile 1903, nove anni dopo, nel 1912, nello stesso giorno di San Marco, il nuovo campanile viene inaugurato. Addossata alla base del campanile si trova la loggetta che Jacopo Sansovino costruisce tra il 1537 ed il 1549 ornandola di marmi e bronzi.

Dettagli

  • Periodo storico Cinquecento
  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Piazza San Marco
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Campanili

Robusta torre campanaria, la cui cella a polifore è del tipo dei campanili veneziani. Vi si gode di un bellissimo panorama su tutto l'estuario.

Dettagli

  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Isola di Torcello
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Campanili

Prima di raggiungere la Chiesa e la Scuola Grande di San Rocco,che si aprono sull'omonimo Campo, passando sotto un portico si incontra Campiello di San Rocco, molto suggestivo e ricco di botteghe artigiane.

Dettagli

  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Campiello S.Rocco
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Piazze

Sport praticati: atletica leggera, jogging

Dettagli

  • Provincia Venezia
  • Comune Venezia
  • Indirizzo Via Forte Marghera 239 Mestre
  • Film Commission di riferimento Venezia Film Commission
Pubblicato in Campi di atletica

Nostri riferimenti

REGIONE DEL VENETO
Direzione Attività Culturali e Spettacolo
Ufficio Cinema e Film Commission

Indirizzo: Cannaregio, 168
30121 VENEZIA
Tel:
+(39) 041 2792604
Fax:
+(39) 041 2792794
Email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sitoweb:
www.venetofilmcommission.it

Seguici su Facebook Seguici fu Facebook